Mese: febbraio 2021

La corsa a ostacoli delle imprese di pulizia per gestire i rifiuti

La corsa a ostacoli delle imprese di pulizia per gestire i rifiuti

CNA News
Organizzare la documentazione prevista dalla legge; separare le varie tipologie; smaltirle e trovare spazi idonei allo stoccaggio: la gestione dei rifiuti è complessa. E le imprese che operano nel settore delle pulizie ne conoscono bene le criticità. Per questo, come CNA Imprese di Pulizia, abbiamo preparato un’indagine per approfondire alcuni aspetti legati a questo complesso capitolo. Le domande sono un primo passo per approfondire e focalizzare, successivamente, le criticità: in circostanze e sfaccettature diverse, infatti, questa attività fa parte del lavoro quotidiano delle nostre imprese. L’elaborazione delle risposte consentirà di approfondire l’attuale quadro normativo, con l’obiettivo di informare le imprese del settore e formulare proposte per semplificare le procedu
Riforma IRPEF e cancellare IRAP e IMU su immobili strumentali

Riforma IRPEF e cancellare IRAP e IMU su immobili strumentali

CNA News
Sono circa 1,4 milioni le imprese individuali, in larga parte artigiane, che non hanno i requisiti per aderire al regime forfettario e pertanto sono quelle maggiormente esposte alla complessità e all’iniquità del sistema fiscale italiano. E’ quanto ha evidenziato la CNA nel corso dell’audizione davanti alle commissioni finanze di Camera e Senato sottolineando l’urgenza di procedere ad una complessiva riforma dell’Irpef orientata all’equità del prelievo e alla semplicità dell’applicazione. La riforma inoltre dovrà procedere di pari passo con la progressiva riduzione della pressione fiscale per tutti i percettori di reddito da lavoro che in quasi mezzo secolo è salita dal 30 al 42% ma in modo differenziato tra i diversi contribuenti attraverso eccezioni e deroghe alla tassazione. I
La verità è che se c’è incertezza, soli non si va. Il nuovo spot presto on air

La verità è che se c’è incertezza, soli non si va. Il nuovo spot presto on air

CNA News
  Andrà in onda a partire da domani, domenica 14 febbraio, il nostro nuovo spot. On air per due settimane, sarà ancora una volta dedicato ad artigiane e artigiani, imprenditrici e imprenditori, che in questi mesi si trovano a fare i conti con l’incognita del futuro. In una parola: con l’incertezza. Ma l’incertezza è un lusso, che chi fa impresa non può permettersi. La risposta della Confederazione è l’invito a ripartire insieme. La verità? E’ che da soli non si va da nessuna parte. Gli spot andranno in onda sulle principali reti nazionali con questo timing.
Silvestrini: “La rappresentanza è la voce di cittadini e imprese”

Silvestrini: “La rappresentanza è la voce di cittadini e imprese”

CNA News
  E’ auspicabile lasciarsi alle spalle il decennio della disintermediazione.  L’esperimento del rapporto diretto tra eletti e rappresentati, tra capo e popolo non ha prodotto risultati, anzi ha mascherato la progressiva impotenza della politica davanti alle profonde e rapide trasformazioni. La verticalizzazione e la personalizzazione della politica hanno deformato anche lo stesso consenso che è diventato sempre più strumentale e poco convinto contribuendo a minare la coesione sociale. E’ quanto scrive Sergio Silvestrini, Segretario generale della CNA, in un editoriale pubblicato sul quotidiano Il Foglio nel quale sottolinea l’importanza dei corpi intermedi, la funzione della rappresentanza. “Ascoltare i corpi intermedi – scrive – significa ascoltare gli italiani, emarginare la
Percorso di formazione finanziaria ed imprenditoriale CID

Percorso di formazione finanziaria ed imprenditoriale CID

CNA News
Al via il corso di formazione finanziaria ed imprenditoriale organizzato da CNA Impresa Donna (CID) INFO E LINK PER ISCRIVERSI In collaborazione con Unicredit Social Impact Banking e UniGens abbiamo predisposto un percorso di educazione finanziaria ed imprenditoriale che si propone di approfondire alcune tematiche rilevanti per chi fa impresa. Perché: per una crescita personale ed imprenditoriale su credito e finanza Quando: a partire dal 16 febbraio Dove: sulla piattaforma formativa CNA Come partecipare: occorre registrarsi attraverso il modulo che trovate a questo link https://forms.gle/hLZzMec7e1X2t2wY6 Attestato di frequenza: a fine corso per chi avrà registrato un certo numero di presenze
CNA News
  Il neo Commissario di CNA Calabria Giuseppe Vivace accompagnato dal Segretario della Cna di Reggio Calabria, Gianni Laganà, in visita di cortesia ha incontrato il presidente ff delle regione Calabria Nino Spirlì. L’occasione è stata utile per riprendere alcuni temi già trattati nel Tavolo Tecnico Regionale, che riguardano il mondo dell’artigianato e delle piccole imprese fra cui il rifinanziamento di fondo artigianato, il grande tema della formazione dei mestieri artigiani e della trasmissione d’impresa, la semplificazione amministrativa. Questi temi rappresentano un’opportunità per la competitività delle imprese nella Regione. CNA Calabria ha poi confermato al presidente ff Spirlì la propria disponibilità, in rappresentanza di 15.000 associati, a collaborare con la Region
Campagna vaccinale, CNA Pensionati: gli anziani chiedono chiarezza

Campagna vaccinale, CNA Pensionati: gli anziani chiedono chiarezza

CNA News
I ritardi e la mancanza di chiarezza su come procedere nella vaccinazione degli anziani stanno gettando nella preoccupazione la vasta platea dei pensionati italiani. Ad oggi, su quasi 60 milioni di italiani i vaccinati sono 648.640. In base ai dati diffusi lo scorso fine settimana dalla fondazione Gimbe, in Italia gli over 80 vaccinati rispetto alle dosi di vaccino somministrate sono solo l’1%. A fronte del 22% nazionale del personale non sanitario, ovvero gli amministrativi degli ospedali e simili. In questa prima fase, infatti, era previsto che le categorie vaccinate fossero gli operatori sanitari e sociosanitari, gli ospiti delle RSA, il personale non sanitario e, appunto gli over 80. Per questi ultimi il D day era fissato già a gennaio, in base però alle singole regioni. Il piano v
L’Istat smentisce l’Fmi: piccole imprese, punto di forza dell’economia italiana

L’Istat smentisce l’Fmi: piccole imprese, punto di forza dell’economia italiana

CNA News
Secondo le prime stime dell’Istat, nel 2020 il PIL italiano ha registrato una diminuzione dell’8,8% rispetto al 2019. Si tratta indubbiamente di una contrazione profonda che ben sintetizza l’impatto negativo che la pandemia da Covid-19 ha avuto sulla nostra economia e sulle nostre vite. La perdita calcolata dall’Istat è però ben più contenuta rispetto al -12,8% prospettato ad aprile dal Fondo Monetario Internazionale che attribuiva al nostro Paese la peggiore performance tra i paesi industrializzati. Al solito, secondo il Fondo Monetario Internazionale, l’enorme caduta del prodotto interno lordo dell’Italia era da ricondurre alle caratteristiche del suo sistema produttivo e, in particolar modo, all’alto numero di micro e piccole imprese. Il dato di pre-con