Giorno: 3 Aprile 2020

E’ vitale una gigantesca iniezione di liquidità a tutte le imprese

E’ vitale una gigantesca iniezione di liquidità a tutte le imprese

CNA News
CNA apprezza l’annuncio del Ministro dell’Economia, Roberto Gualtieri di potenziare l’intervento sulla liquidità “con altri 200 miliardi di prestiti garantiti che coprano fino al 25% del fatturato di tutte le imprese con il 90% di garanzia dello Stato”. Le iniziative già attivate con il decreto Cura Italia attraverso il potenziamento del Fondo centrale di garanzia non sono infatti sufficienti a sostenere le esigenze finanziarie delle piccole imprese, sia quelle che ancora operano ma con ricavi in forte contrazione, sia quelle che si sono dovute fermare ma che continuano comunque a dover sostenere una serie di costi fissi in assenza di ricavi. È necessario pertanto potenziare l’impegno pubblico attraverso risorse aggiuntive e strumenti adeguati che consentano di mettere a disposizione
Silvestrini a RDS: lo Stato ascolti il grido di dolore dei nostri imprenditori

Silvestrini a RDS: lo Stato ascolti il grido di dolore dei nostri imprenditori

CNA News
“I nostri imprenditori stanno soffrendo. Bisogna aiutarli e non lasciarli soli. ‘Subito risorse, subito investimenti, subito grande liquidità’ è questo il loro grido di allarme”. Ad affermarlo Sergio Silvestrini, segretario generale della CNA, intervistato da Lao Petrilli, nel corso del Gr di Rds. “È necessario attuare un grande Piano Marshall che inondi di strumenti straordinari il mercato, in modo da far vedere alle nostre imprese che c’è una prospettiva di futuro – continua Silvestrini – Mi riferisco, in primo luogo, ad una potente iniezione di liquidità. Le nostre imprese hanno difficoltà nei pagamenti e nelle vendite e hanno bisogno di essere rassicurate. Lo Stato deve farsi carico del loro grido di dolore, facendosi sentire vicino alle loro esigenze di sopravvivenza prima e di
Artigianato, oltre 1000 lavoratori calabresi sospesi. Il sostegno dell’Ente Bilaterale

Artigianato, oltre 1000 lavoratori calabresi sospesi. Il sostegno dell’Ente Bilaterale

CNA News
Tramite il Fondo di Solidarietà Bilaterale per l’Artigianato si può accedere ad assegni fino all’80 per cento della paga mensile persa Oltre mille aderenti all’Ente Bilaterale Artigianato Calabria sospesi, oltre 400 aziende che hanno fatto domanda di sostegno. Proseguono a pieno ritmo i lavori dell’Ente per garantire l’erogazione dell’assegno a tutti i lavoratori sospesi a causa del coronavirus, dando piena operatività al Fondo FSBA (Fondo di Solidarietà Bilaterale per l’Artigianato) e dare così un contributo tempestivo alle famiglie dei lavoratori calabresi. In particolare, dopo essere stati tra i primi ad attivare misure di sostegno al reddito dei lavoratori sospesi a causa della pandemia da Coronavirus, l’Ebac Calabria, guidato dal presidente Giovanni Aricò e dal vice Michele Gi