Mese: gennaio 2024

Vittoria di CNA SNO al Consiglio di Stato, l’odontotecnico potrà essere una professione sanitaria

Vittoria di CNA SNO al Consiglio di Stato, l’odontotecnico potrà essere una professione sanitaria

Avvisi, CNA News
Il Consiglio di Stato in sede giurisdizionale (Sezione Terza), ha accolto definitivamente il ricorso presentato da CNA SNO Odontotecnici unitamente a Confartigianato imprese odontotecniche sulla legittimità dell’istanza per attivare l’iter di riconoscimento della figura di odontotecnico quale professione sanitaria. Il riscorso, impugnando una precedente decisione del TAR Lazio, ribalta le note del Ministero della salute, e in particolare, il parere del Gruppo Tecnico dell’Odontoiatria e il documento della Commissione Albo Odontoiatri in cui venivamo evidenziatele criticità di carattere tecnico-giuridico concernenti l’istituzione del profilo professionale dell’odontotecnico nell’ambito delle professioni sanitarie. Per cui viene riconosciuto un percorso di raggiunta maturazione del
Bando per la concessione di contributi per sistemi di videosorveglianza digitale

Bando per la concessione di contributi per sistemi di videosorveglianza digitale

Bandi&Avvisi, CNA News
La Camera di Commercio di Catanzaro, Crotone Vibo Valentia intende promuovere e sostenere la realizzazione di investimenti in sistemi di videosorveglianza digitale, tramite l’erogazione di contributi a fondo perduto a parziale concorso delle spese sostenute per l’installazione di telecamere, sistemi di videosorveglianza a circuito chiuso, sistemi di video allarme antirapina.   Sono ammissibili al contributo di cui al presente Bando le Micro o Piccole o Medie imprese che hanno sede legale o unità locale nella circoscrizione territoriale della Camera di Commercio di Catanzaro Crotone Vibo Valentia, attive, in regola con l’iscrizione al Registro delle Imprese e in possesso di tutti gli altri requisiti di cui all’art. 2 del bando.   Le risorse complessivamente stanziate
Incontro formativo odontotecnici su nuove tecnologie nell’evento della Cna a Lamezia

Incontro formativo odontotecnici su nuove tecnologie nell’evento della Cna a Lamezia

CNA News
Lamezia Terme - Continuano gli eventi formativi promossi da Cna Catanzaro. La Confederazione Nazionale Artigiani ha promosso nei giorni scorsi in un noto agriturismo di Lamezia Terme il convegno “Tecnologia Microonde Mwz 4.0. Sinterizzazione arcate complete in 3.50 ore”. All’iniziativa hanno preso parte, oltre al presidente Cna Calabria Giovanni Cugliari, il portavoce Sno (Odontotecnici) Cna Calabria Marco Tassone, l’MDT (Master Dental Technician) Germano Rossi, il presidente Cna Catanzaro Paolo D’Errico, la direttrice Cna Catanzaro Paola Perri. Strategico, ha sottolineato Tassone, il ruolo che sta dimostrando la Cna nel far conoscere tecnologie avanzate e soluzioni innovative agli addetti ai lavori del settore. Il convegno è stato occasione per presentare gli strumenti del welfare
Costantini: “Pronti ad affrontare la sfida dell’intelligenza artificiale”

Costantini: “Pronti ad affrontare la sfida dell’intelligenza artificiale”

CNA News
“Abbiamo vissuto tante sfide impegnative e la CNA nei suoi 78 anni di storia le ha sempre affrontate prendendo per mano le nostre imprese e sarà così anche per l’intelligenza artificiale”. Con queste parole il Presidente Nazionale della Confederazione, Dario Costantini, ha concluso l’evento promosso dalla CNA dal titolo “ComunicherAI”, un appuntamento per un confronto sulle opportunità, i rischi e i profondi cambiamenti che produrrà la diffusione e lo sviluppo dell’intelligenza artificiale. In particolare dalla prospettiva delle piccole imprese e Costantini al riguardo ha sottolineato che “il nostro dovere come associazione e come imprese è di non buttare la palla altrove. Le nostre grandi intelligenze dovranno coesistere con l’intelligenza artificiale e dovremo accettare l’idea di
Cancellati i fondi per il Sud, Cna Calabria: “Da politica e istituzioni partano le misure per il rilancio manifatturiero”

Cancellati i fondi per il Sud, Cna Calabria: “Da politica e istituzioni partano le misure per il rilancio manifatturiero”

CNA News
“Il 2024 per l’economia regionale e, in particolare, per il sistema manifatturiero inizia con ombre importanti. Da un lato lo scenario internazionale, dall’altro la cancellazione di 4,4 miliardi di euro di Fondi Perequazione destinati al Sud che, insieme alla ritardata partenza della Zes Unica, preoccupano e rischiano di allargare il divario con il Nord e di rendere vano ogni tentativo di ripresa da parte degli imprenditori”. Lo afferma il presidente di Cna Calabria Giovanni Cugliari che auspica “un rilancio del mondo manufatturiero tramite incentivi e strumenti di supporto. Il rischio che corriamo è quello di azzoppare ulteriormente i nostri territori, allargando la forbice con altre regioni e rendendo le nostre realtà sempre meno appetibili. Non c’è tempo da perdere”. A preoccu
Bonus edilizi, senza proroga si apre la strada a contenziosi per 6 miliardi

Bonus edilizi, senza proroga si apre la strada a contenziosi per 6 miliardi

CNA News
Con il decreto legge 212/2023 il Governo ha scelto di non dare risposte a imprese e cittadini sulle criticità del Superbonus 110%, ignorando le sollecitazioni della CNA a definire una exit strategy ordinata. CNA Costruzioni e CNA Installazioni Impianti sottolineano che la mancata proroga (circoscritta e limitata nel tempo) per portare a termine migliaia di cantieri rappresenta l’indifferenza o la sottovalutazione dell’esecutivo rispetto a una situazione complessa e complicata che nel tempo ha stratificato i problemi alimentati da una normativa priva di certezza e stabilità. Il persistente blocco delle cessioni, l’assenza di soluzioni per i crediti incagliati e la mancanza di una proroga per i condomini hanno gettato cittadini e imprese in un abisso, con la prospettiva molto concreta
CNA Balneari apprezza dichiarazioni del Presidente del Consiglio

CNA Balneari apprezza dichiarazioni del Presidente del Consiglio

CNA News
CNA Balneari apprezza le dichiarazioni del Presidente del Consiglio, Giorgia Meloni, sulla questione delle concessioni balneari, che confermano l’orientamento per definire soluzioni nel rispetto delle norme europee e per dare certezze alle imprese. Positivo il riferimento alla mappatura delle coste che ha finalmente sancito la non scarsità della risorsa spiaggia il cui esito potrà consentire di aprire l’imminente confronto con la Commissione europea, su nuove basi, per scongiurare la procedura d’infrazione ma soprattutto per dare stabilità a 30 mila imprese. CNA Balneari ritiene che bisogna agire rapidamente per preservare un comparto fondamentale dell’economia attraverso il riordino in materia di concessioni demaniali marittime e una posizione netta – sia a livello interno che contine