Giorno: 22 Aprile 2020

Per acconciatori e centri estetici le 7 proposte di CNA Benessere e Sanita’

Per acconciatori e centri estetici le 7 proposte di CNA Benessere e Sanita’

CNA Benessere e Sanità, CNA News
Le imprese di acconciatura ed estetica rientrano tra le attività di servizio alla persona che sono state sospese già con il DPCM del’11 marzo. Purtroppo, a fronte del protrarsi dell’emergenza crescono forte preoccupazione e disorientamento nella categoria, soprattutto, rispetto ai tempi e alle modalità di ripresa dell’attività. Per il settore dell’acconciatura la perdita per il fermo attività di questo periodo è stimata intorno al 30%. Al settore dell’estetica il fermo costerà anche di più: intorno al 70% del fatturato annuo; considerato che, in genere, il guadagno maggiore, coincide con l’inizio della bella stagione. Si comprende facilmente quale grave danno abbia subito il settore, che con le sue 140 mila imprese, nel 2019 ha generato una spesa di 43 miliardi. CNA Be
Pagani: “Un imprenditore su due senza risposta per moratoria marzo”

Pagani: “Un imprenditore su due senza risposta per moratoria marzo”

CNA News
Mario Pagani, Responsabile nazionale Politiche Industriali CNA ad Ala News: “Abbiamo espresso le nostre perplessità sull’efficacia e sui tempi delle misure del Governo”. Comprendiamo le difficoltà delle banche, chiamate a elaborare in tempi record strumenti informatici per sopperire alla carenza di personale, la celerità è compromessa da un fatto: “un minimo di istruttoria la banca deve farla” fa notare Pagani. E la conseguenza è che non tutti i soggetti passano il semaforo del merito del credito: “chi era bancabile avrà un ritorno positivo, chi aveva problemi già prima dell’emergenza, avrà esito negativo”. Un vantaggio comunque c’è, fa notare: “la valutazione del merito sarà al netto dell’entrata in vigore dell’emergenza, quindi riferita al 31 gennaio scorso. Sarà così salvaguardata la su
CAMERA DI COMMERCIO DI CATANZARO FONDO € 1.5 MILIONI

CAMERA DI COMMERCIO DI CATANZARO FONDO € 1.5 MILIONI

CNA News
La Camera di Commercio di Catanzaro, in convenzione con il Consorzio di Garanzia per le Piccole e Medie Imprese Calabresi – COFIDI CALABRIA, consorzio a cui è convenzionata anche CNA, allo scopo di supportare le imprese del territorio in crisi di liquidità, con difficoltà di accesso a fonti di finanziamento, pericolosamente esposte al rischio di divenire vittime dell’usura e della criminalità organizzata come conseguenza diretta dell’emergenza sanitaria da Covid-19, ha deciso di sostenere l’accesso al credito delle micro imprese della provincia attraverso la costituzione di un apposito fondo rischi di garanzia straordinario. L'importo max richiedibile è € 10.000,00 Di seguito trovate il bando e il modello di richiesta da inoltrare per mezzo PEC all'indirizzo f19@cz.legalmail.camc
COMUNICATO STAMPA

COMUNICATO STAMPA

CNA News
A FSBA non ci si iscrive, ma si è vincolati a esso per norma di legge (d.lgs. 148/2015). Dai dati delle domande sinora pervenute, emerge come FSBA abbia ricevuto 158.452 domande, per un totale di 601.281 lavoratori, rispetto alle quali sono già state erogate prestazioni per circa 40 mila lavoratori, pari ad un importo complessivo di quasi 20 milioni di euro. COMUNICATO STAMPA Alcune affermazioni apparse in questi giorni sugli organi di stampa sul tema dell’accesso alle prestazioni FSBA Covid-19 sono imprecise. Ci si riferisce, in particolare, alle notizie su una pronuncia del TAR del Lazio che avrebbe ordinato a FSBA di consentire ai datori di lavoro artigiani di presentare domanda delle prestazioni Covid-19, prescindendo dalla cd. “iscrizione” a FSBA.