Mese: giugno 2020

Dall’Ecobonus al Bonus vacanza, tutte le novità dal primo luglio

Dall’Ecobonus al Bonus vacanza, tutte le novità dal primo luglio

CNA News
Quest’anno il primo luglio c’è chi lo definisce come un “mezzo capodanno”. Molte sono infatti le novità riguardo gli incentivi e i crediti d’imposta che scatteranno con l’obiettivo di combattere la crisi economica post Covid19. Questa scadenza interessa, infatti, vari interventi, il superbonus del 110% per le ristrutturazioni green, in primis. Lo sconto fiscale, spalmato per 5 anni, vale per la riqualificazione energetica degli edifici e per la messa in sicurezza anti-sismica. Sia nel caso di opere che riguardano i condomini che le unità indipendenti ci deve essere o la coibentazione dell’edificio e/o la sostituzione della centrale termica/caldaia con una ad alta efficienza. Sono escluse le seconde case ed edifici non residenziali. Uno strumento pensato per dare una risposta alla
CNA incontra Ministra De Micheli: misure urgenti per il trasporto persone

CNA incontra Ministra De Micheli: misure urgenti per il trasporto persone

CNA News
La Ministra dei Trasporti e delle Infrastrutture, Paola De Micheli, ha incontrato una delegazione di CNA guidata da Sergio Silvestrini, Segretario Generale della Confederazione, composta dai tre portavoce del trasporto persone per un confronto sulla profonda crisi che sta vivendo il settore a causa della pandemia. Il comparto conta oltre 38mila imprese, in larga parte artigiane, e circa 40mila dipendenti con un parco veicoli intorno alle 70mila unità tra autobus noleggio, Taxi e NCC. Il fatturato annuale supera i 4 miliardi di euro e nel periodo di lockdown i mancati ricavi sono già oltre un miliardo. Silvestrini ha indicato la necessità di avviare un confronto permanente tra le istituzioni e le organizzazioni più rappresentative per evitare l’eccessiva frammentazione della rapprese
Contributo a fondo perduto. Arrivate circa 900mila domande

Contributo a fondo perduto. Arrivate circa 900mila domande

CNA News
A distanza di circa dieci giorni dall’attivazione della procedura per poter richiedere il contributo a fondo perduto previsto dal Dl Rilancio, sono arrivate circa 900mila domande, poco più della metà relativa a persone fisiche e il resto a persone giuridiche. Lo ha riferito il direttore dell’Agenzia delle Entrate, Ernesto Maria Ruffini, in audizione in commissione Finanze alla Camera. Il contributo è destinato ai titolari di attività d’impresa, di lavoro autonomo e agricole e consiste nell’erogazione di una somma commisurata alla diminuzione di fatturato causata dall’emergenza Coronavirus. Le richieste potranno essere inviate fino al 13 agosto. Gli eredi, invece, potranno presentarla fino al 24 agosto. La modalità di richiesta del contributo è via web. Per predisporre e trasme
Centri di revisione in crisi, da evitare le misure che possano metterli Ko

Centri di revisione in crisi, da evitare le misure che possano metterli Ko

CNA News
Ampliare il novero delle attribuzioni dei 9mila centri di controllo privati, ricomprendendo la revisione dei mezzi pesanti e dei rimorchi, estendere l’efficacia della relativa autorizzazione ai collaudi, aggiornare le tariffe. Sono queste le priorità sottolineate da artigiani e piccole imprese della CNA, indiscusso pilastro del mercato delle revisioni. “L’esame del Decreto Rilancio – si legge in un comunicato della Confederazione – può costituire l’occasione per approntare le più efficaci soluzioni. Soltanto così potranno essere superati intoppi burocratici, abbattuti tempi di attesa, che per i veicoli pesanti possono arrivare fino ad un anno, e assicurati i livelli essenziali di sicurezza stradale. In questo quadro, la paventata ipotesi di attribuire agli ispettori l’intera gestion
Proroga per i versamenti fiscali di giugno: accolta la nostra richiesta

Proroga per i versamenti fiscali di giugno: accolta la nostra richiesta

CNA News
E’ stata accolta la nostra richiesta per lo slittamento della scadenza al 30 giugno per la liquidazione delle imposte sui redditi e dell’Iva. La nostra lettera al MEF per chiedere la proroga Nei giorni scorsi abbiamo scritto al ministro dell’Economia Roberto Gualtieri per chiedere una proroga, motivata dai ritardi nelle procedure di calcolo per la determinazione delle imposte a causa dei numerosi adempimenti conseguenti le nuove misure fiscali per fronteggiare l’emergenza Covid-19. Accolta la richiesta di proroga Il ministero dell’Economia ha reso noto che è in arrivo la proroga. In un comunicato il MEF ha indicato che per “tener conto dell’impatto dell’emergenza Covid-19 sull’operatività dei contribuenti di minori dimensioni e, conseguentemente, sull’operatività dei loro interm
Semplificare e sbloccare siano la nuova rotta del Paese

Semplificare e sbloccare siano la nuova rotta del Paese

CNA News
“Semplificare, snellire, sbloccare devono essere i tratti distintivi del nostro ordinamento. Senza questa svolta sarà impossibile programmare e impegnare in modo efficace qualsiasi risorsa. Il dramma della pandemia è un’occasione storica per sancire una discontinuità e definire una visione condivisa del futuro che ci consenta di uscire da uno stallo pericoloso. Il rilancio passa attraverso un gigantesco piano di investimenti, realizzabile soltanto con il contributo determinante delle risorse europee. Ma è necessaria una radicale revisione dell’architettura normativa e burocratica. “ Sergio Silvestrini, Segretario Generale della CNA, in un intervento pubblicato sulle colonne del quotidiano “Il Foglio”, indica la strada per far ripartire l’economia italiana, sottolineando la funzione
L’esercito dei professionisti alla prova del mercato, nel dopo-emergenza

L’esercito dei professionisti alla prova del mercato, nel dopo-emergenza

CNA News
Welfare, previdenza, equo compenso, tutela dei pagamenti e detassazione delle spese per formazione professionale: sono alcuni dei punti presentati oggi agli Stati Generali da CNA Professioni. Un esercito che conta quasi 800mila unità: sono tanti i professionisti non organizzati in albi e collegi che CNA rappresenta. I professionisti, una realtà penalizzata Una realtà importante, eppure spesso penalizzata in modo ingiustificato. Come è avvenuto con i provvedimenti adottati in relazione all’emergenza epidemiologica. E che, di fronte alle nuove sfide del mercato che si aprono con il dopo-emergenza, chiede le giuste risposte. Pur con la palese intenzione di voler coinvolgere tutti i professionisti, è chiaro che a leggere le disposizioni in merito all’ accesso al fondo mutui prima casa o di g
Turismo, come rilanciare un settore strategico

Turismo, come rilanciare un settore strategico

CNA News
Oltre 300mila imprese e un milione di lavoratori guardano all’estate con speranza per la ripartenza del turismo. E’ fondamentale che gli italiani rispondano in massa per compensare almeno in parte la perdita di turisti stranieri. Bisogna evitare che uno dei settori trainanti dell’economia italiana entri in una spirale negativa. E’ quanto evidenziato da CNA Turismo agli Stati Generali del turismo a Villa Pamphilj dove hanno partecipato Marco Misischia e Cristiano Tomei, rispettivamente Presidente e Coordinatore nazionale di CNA Turismo e Commercio. I danni sin qui registrati sono enormi. Solo nel primo trimestre 2020 per l’intera filiera del turismo si stima una perdita di 15,6 mld di euro. Al termine del secondo trimestre le perdite stimate potrebbero arrivare a 25,3 miliardi pur consid
I nostri Giovani Imprenditori lanciano un manifesto per ri-progettare il futuro

I nostri Giovani Imprenditori lanciano un manifesto per ri-progettare il futuro

CNA News
  Nonostante l’attenuarsi dell’emergenza sanitaria l’Italia continua a vivere in uno stato di grave emergenza economica i cui effetti sono fortemente avvertiti tra i giovani imprenditori, artigiani e professionisti. In questi anni molti di loro hanno avviato e hanno fatto crescere le proprie imprese in piena crisi, superando gli ostacoli di un sistema Paese con lacune a livello infrastrutturale e digitale, fortissima pressione fiscale e un carico burocratico tra i maggiori al mondo. Ora con le conseguenze economiche derivate dall’emergenza sanitaria che tengono ancora in “ostaggio” il Paese rischiano di dover chiudere definitivamente, con conseguenze inimmaginabili per l’intera economia nazionale che potrebbe ritrovarsi senza futuro imprenditoriale. “Per fare in modo che ciò non