Giorno: 21 Maggio 2020

Il Governo faccia ripartire la formazione

Il Governo faccia ripartire la formazione

CNA News
“In questa fase delicata del nostro Paese tante imprese dovranno riorganizzare le proprie attività. Alcune lo hanno già fatto. Serviranno nuove competenze: nel digitale, nei nuovi modelli organizzativi e di approccio al mercato, nella sicurezza. La formazione degli imprenditori, dei loro dipendenti, dei giovani che scommettono sul proprio futuro, è la chiave di volta nelle grandi trasformazioni come quella che stiamo vivendo in questa fase storica. Da parte delle imprese c’è rinnovata consapevolezza dell’importanza della formazione per costruire nuove competenze e adeguare quelle esistenti. A fronte di tutto ciò, però, la formazione continua e l’aggiornamento dei lavoratori e degli imprenditori non sono stati ricompresi tra le attività riammesse al riavvio dal DPCM del 17 maggio.
Responsabilità per contagio. Apprezziamo il ministro Catalfo. Ora una norma

Responsabilità per contagio. Apprezziamo il ministro Catalfo. Ora una norma

CNA News
Apprezziamo l’intervento del ministro del Lavoro, Nunzia Catalfo, che ha confermato un principio sul quale ci siamo battuti in queste settimane, ribadito peraltro dall’Inail nella circolare pubblicata ieri. E cioè che non esiste alcuna automatica correlazione tra il riconoscimento dell’infortunio e l’accertamento di una responsabilità civile o penale dell’imprenditore. Nessuna responsabilità del datore di lavoro, dunque, sempre che abbia rispettato le disposizioni previste dai protocolli nazionali, sottoscritti dalle parti sociali, d’intesa con il Governo e fermo restando le indicazioni regionali. Nella circolare, l’Inail precisa che il riconoscimento del contagio come infortunio sul lavoro non assume alcun rilievo rispetto alla responsabilità penale. La scelta di non incidere, in caso
Cinema, si torna sul set ma c’è il nodo assicurazioni

Cinema, si torna sul set ma c’è il nodo assicurazioni

CNA News
È stato l’ultimo set a chiudere il 12 marzo, sarà il primo o uno dei primi a riaprire, se non altro perché il lockdown l’ha colpito a solo a due giorni e mezzo dalla fine delle riprese: è “Bastardi a mano armata” di Gabriele Albanesi con Marco Bocci e Fortunato Cerlino. Quando? “Dipenderà da una serie di fattori, tutti noi vogliamo che accada presto, ma le condizioni per farlo in sicurezza sono allo studio“, racconta all’ANSA Gianluca Curti, presidente di CNA Cinema e Audiovisivo e produttore di Minerva. “Sono giorni intensi di riunioni con le altre associazioni di produttori, con l’Anica, con l’Apa – prosegue Curti – con gli autori, le maestranze, i sindacati, un tavolo aperto e un confronto molto collaborativo perché è davvero interesse di tutti far ripartire il cinema e con la ma
Dall’economia circolare una spinta per il dopo-emergenza

Dall’economia circolare una spinta per il dopo-emergenza

CNA News
Assimilazione dei rifiuti speciali ai rifiuti urbani, dopo-SISTRI e gestione degli imballaggi: sono questi gli aspetti principali su cui abbiamo posto l’accento nel corso dell’audizione al Senato sul “Pacchetto Economia Circolare”. Accelerare sulle politiche green darebbe un impulso importante verso sistema economico più competitivo e più sostenibile. Il recepimento delle nuove direttive europee in materia di rifiuti avrebbe dovuto rappresentare un’occasione per intervenire sul codice ambientale (d.lgs 152/06). Migliorando la disciplina sui rifiuti, snellendo e rendendo più coerente alcune delle misure, complicate dalle diverse interpretazioni delle norme a livello territoriale, contribuendo alla rimozione delle barriere tecnologiche e non. Un percorso a metà Il testo arrivato alle